Dio disse: «Ci siano luci nel firmamento del cielo, per distinguere il giorno dalla notte; servano da segni per le stagioni, per i giorni e per gli anni e servano da luci nel firmamento del cielo per illuminare la terra». E così avvenne: Dio fece le due luci grandi, la luce maggiore per regolare il giorno e la luce minore per regolare la notte, e le stelle. Dio le pose nel firmamento del cielo per illuminare la terra e per regolare giorno e notte e per separare la luce dalle tenebre. E Dio vide che era cosa buona. E fu sera e fu mattina: quarto giorno.

Gn 1,14-19

III Domenica di Pasqua (Anno B)

«So che voi avete agito per ignoranza».

At 3,17

Nel bar di Chivasso simbolo dei negazionisti!

Sabato della II settimana di Pasqua

«Soffiava un forte vento».

Gv 6,18

Tempesta di sabbia!